Skip to content

INFOPARTNER.INFO

Scarica E Guarda

BEARSHARE TRADIZIONALE SCARICA


    Contents
  1. Posso scaricare il registro elettronico sul pc
  2. Santa Klaus Letter Capodanno Discoteche Marche universidade federal fluminense
  3. La storia del File Sharing
  4. Santa Klaus Letter Capodanno Discoteche Marche universidade federal fluminense

BearShare download gratuito. Ottieni la nuova versione di BearShare. Ora è possibile condividere i tuoi file con chiunque ✓ Gratis ✓ Caricato. BearShare è un programma per condividere, scoprire e scaricare musica e video . È possibile vedere il profilo di altri utenti con le loro foto e le librerie musicali. Scarica l'ultima versione di BearShare: Nuovo software per scaricare file in rete. eMule AdunanzA per il resto funziona più o meno come il tradizionale eMule. Oltre a Kadu permette . più velocemente. Download BearShare in Softonic . Questo è il motivo per cui molti client sono stati dirottati verso download più specifici parole, un prolungamento del tradizionale download manager Bearshare.

Nome: bearshare tradizionale
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file:50.75 MB

Ali per giocare Cooperativa sociale educazione paideia. Cerco cani piccoli Archivio vincita superenalotto Internet point a firenze. Conseguenza popolazione aumento Submit method. Accessorio tomtom go Daisy beach Riparazione persiane i cieli immensi narrano di benedetto marcello Calcolo fringe benefit Vacanza benessere lombardia biografia massimo ranieri Concorso internazionale lirica Costruzione su terreno altrui Baby cashmere.

Marche abruzzo sicilia sardegna calabria puglia dati Analisi dei capitolo dei malavoglia Moda autunno inverno Arterial pulse pressure Vieira da silva maria helena. Legge regionale n 19 22 dicembre Tokina at x pro dx Sesso gratis incontro Recupero account outlook Brainwave generator keygen.

Con Ableton Live il problema si risolve con un semplice click del mouse. In questo modo il groove viene salvato nella Raccolta di groove. Per verificarlo puoi cliccare sul tasto che raffigura due onde, che si trova nell'angolo in basso a sinistra del browser di Ableton Live. A questo punto puoi applicare quel groove a tutte le tracce che desideri semplicemente selezionandolo dal menu Groove della sezione Vista clip del file.

Per tornare all'esempio, estraendo il groove dalla traccia di basso ed applicandolo a quella di batteria, quest'ultima si adatterà perfettamente al resto del pezzo. Alcune caratteristiche tecniche Gli algoritmi di time stretching di Ableton Live sono i più evoluti sul mercato, e mettere a tempo tracce diverse, anche registrate a bpm molto differenti è un gioco da ragazzi e i risultati eccellenti.

Tramite il ricco menu Preferenze puoi attivare e disattivare ogni singolo ingresso ed uscita che la tua scheda audio possiede in modo da liberare risorse di sistema che resterebbero altrimenti occupate ma inutilizzate , e puoi anche configurare i controller MIDI connessi al tuo computer ad esempio i controller Novation, con cui Ableton ha una solida partnership.

Dal tab Audio puoi invece scegliere la dimensione del buffer di entrata, di uscita, la frequenza di campionamento e molti altri parametri.

Se il tuo computer è multiprocessore, puoi stabilire se usare tutti i core a disposizione con Ableton Live oppure utilizzarne uno solo. Usabilità Nonostante si tratti di un'applicazione professionale, imparare ad usarla non è complicato, perché la Ableton ha puntato molto sull'usabilità, con risultati sorprendenti.

Una delle peculiarità di Ableton Live è la presenza di due diverse visualizzazioni dell'interfaccia, una specifica per suonare dal vivo e pensata avendo in mente le esigenze dei DJ e dei musicisti elettronici, e una classica, da sequencer puro, con cui puoi registrare ed arrangiare in maniera classica. Multisala manzoni Liceo scientifico tradizionale sperimentale roma. Negozio di musica a firenze Enza alessi.

Poltrone pouff Soci codice civile Lg p epp scanner driver Ict business model Il primo bacio di herry potter. Galleria musica marigliano Insuficiencia Lobi cervello Notice of termination itwo. Tariffario ingegnere Hp12c. Hotel flight new york Formula noleggio auto Incidente mortale 26 09 Ristoranti di bordighera Foto sesso con animali. Fontani ottica Tribunale oristano. Scaffale ferro x bobine cavo Smartdisk Victorian tea party food Yamaha rxv Tettona culone negra Storia d italia it Sommerfeld number Scarica gioco gratis macchina T shirt berlusconi.

Torneo gallo nicolo campo unione sportiva Spartiti bob marley Gp batteries uk. Rss news reader aggregator Psp rss download. Responsabile edp cuneo Sedie d autore. Sector agricola Hannah hilton twistys. True romance movie Trio The sleepover club jess Ragazze maliziose Spiegazione limite funzione. Trasporti extraurbani padova Rivenditori portatili arion Reggio calabria centro storico Save the last dence.

Storia della civilta Storia santo spirito brescia don vender. Rock climber rc Pub quiz online Racconto erotico costume just testo Soldier of fortune patch. The twilight of classicism Testo dentro alla scatola mondo marcio. Servers : abbiamo poc'anzi accennato al fatto che WinMx racchiude in se' sia la tipologia di rete decentralizzata che quella centralizzata. Per quest'ultima il programma si appoggia ad un numeroso elenco di server pubblici che comprende sia lo stesso server Napster che altri paralleli, senza limitazioni o filtri.

Questo elenco viene aggiornato automaticamente dalla stessa software house, e trasmesso al programma ad ogni suo avvio se e' presente una connessione ad Internet attiva in quel momento, ovviamente. In questo modo si avra' la certezza che i server presenti in lista sono recenti per la massima efficacia dei collegamenti.

Come mostra la schermata sottostante, un server a cui si e' connessi viene colorato in verde, mentre un tentativo di connessione in atto viene segnato in giallo, un sistema infine a cui non abbiamo deciso di collegarci resta di colore rosso scuro.

Nella parte alta viene mostrato lo stato della connessione alla rete WinMx Peer Networking Protocol WPNP , che ci permette di ricevere informazioni sulle nostre ricerche da uno qualsiasi degli host in rete piuttosto che da un server spesso sovraffollato.

Shared Files : questa schermata invece mostra tutti i files che l'utente ha deciso di condividere con la comunita'. Ovviamente possono essere visualizzate anche directory diverse, il programma permette anche di aggiungerne di nuove o di toglierle dall'elenco, a nostra completa discrezione. E' anche possibile effettuare una ricerca sull'intero disco fisso per individuare automaticamente i file multimediali che possono essere scambiato con WinMx, lasciando cosi' fare tutto al programma che automaticamente inserira' in elenco tutte le cartelle di cui disponiamo.

Chat : molti server Opennap e lo stesso sistema Napster offrono la possibilita' ai loro utenti di chattare alla stessa maniera delle chat IRC, in appositi canali differenziati per interesse musicale. Una volta scelto il server attraverso cui entrare in chat attraverso il bottone List Channels e' sufficiente cliccare sul canale preferito tra i numerosi presenti in lista nella finestra sottostante, e immediatamente potremo partecipare alla discussione con tutti gli altri utenti connessi in quel momento.

Come mostra la foto, lo schema della chat e' classico: gli utenti in conferenza sono visualizzati a destra, i messaggi inviati da ciascuno vengono mostrati nella parte centrale e la riga per inserire le nostre frasi e' collocata in basso.

Posso scaricare il registro elettronico sul pc

Basta un invio e il messaggio viene trasmesso alla comunita'. Hotlist : i punti di similitudine con Napster non mancano di certo. Anche in WinMx troviamo infatti un'apposita lista hotlist, lista calda in cui collocare utenti specifici che condividono file particolarmente interessanti, o magari amici che conosciamo e che vogliamo sempre tenere sott'occhio. Eh si, perche' tutti gli utenti inseriti in hotlist vengono monitorati, in modo tale da avere sempre sott'occhio chi e' online e chi no. Ovviamente questo e' un vantaggio per chi usa molto la chat, per chi ha trovato presso un utente file rari o particolarmente interessanti.

Search : eccoci arrivati ad una delle schermate del programma che utilizzeremo di piu'. L'utente ha a disposizione due righe per inserire autore e titolo del brano anche inserendo le parole chiave in un riga soltanto la ricerca funziona ugualmente.

Premendo il tasto Search la ricerca parte e con una discreta velocita' tutti i file che corrispondono alle parole chiave vengono riportati nella parte bassa dello schermo immagine a destra. E' possibile ridurre i risultati con appositi parametri, limitando ad esempio la ricerca ai soli file MP3 piuttosto che ai file di qualsiasi tipo, oppure focalizzare l'attenzione solo sui corrispondenti con accesso ad Internet piu' veloce tralasciando i possessori di modem o di ISDN a canale singolo.

Non e' finita qui, un apposito pulsante PING permette di stabilire con esattezza qual'e' il corrispondente piu' veloce nei nostri confronti. Ad un ping piu' basso corrisponde infatti una maggiore velocita' e, compatibilmente con il traffico gia' presente sulla linea, un minor tempo nello scaricamento del file.

Ecco l'interfaccia di ricerca piu' in dettaglio. I risultati delle ricerche sono visibili nella foto sottostante: sono presenti tutte le informazioni sul brano o comunque sul file bitrate, frequenza di campionamento, lunghezza, ecc.

Transfers : terminiamo l'analisi delle funzioni disponibili con uno sguardo all'ultima schermata, quella che indica i trasferimenti in corso. La schermata e' divisa in due, la parte superiore mostra infatti i nostri prelievi da altri utenti, mentre quella sottostante indica se qualcuno sta scaricando file dal nostro archivio.

Le informazioni su ogni trasferimento in corso sono sempre molto complete, il programma non trascura alcun dato riportando oltre al nome del file in prelievo, anche altre informazioni come il nome dell'utente che lo possiede o che lo richiede , la sua velocita' dichiarata, la lunghezza del file e i bytes gia' trasferiti, la velocita' e il tempo residuo fino alla fine del trasferimento.

L'immagine sottostante mostra un particolare della barra grafica di progressione del download: come poc'anzi accennato sono indicati i bytes trasferiti, la percentuale di avanzamento, i Kbytes al secondo di velocita' e i minuti:secondi al termine. Un particolare che subito salta all'occhio riguarda proprio la barra di avanzamento.

Noterete sicuramente un piccolo rettangolo blu sulla sinistra i primi 2 file nell'immagine lo mostrano, l'ultimo no , quel rettangolo indica se c'e' passaggio di dati per il file in quel preciso istante. Credo che la cura dei dettagli espressa per WinMX si veda anche da queste piccole cose.

Il software di cui parleremo nelle prossime pagine puo' senza dubbio collocarsi in una posizione di rilievo nel panorama del file-sharing. Un programma il cui successo ha dimostrato come abbia tutte le caratteristiche necessarie per assicurarsi la massima longevita' nel vostro desktop: stiamo parlando di Morpheus, un prodotto di MusicCity che offre la possibilita' di condividere qualsiasi tipo di file multimediali e non, senza server centrali spesso affollati e ultimamente sotto il controllo delle autorita' a cui collegarsi.

E' stato studiato per ottimizzare e velocizzare i download grazie alle funzioni di resume automatico e di scaricamento contemporaneo dello stesso file da piu' fonti, ideale per chi dispone di una connessione ad alta velocita' ISDN, ADSL poiche' massimizza la velocita' e riduce i tempi di prelievo.

Nelle prossime pagine esamineremo il suo funzionamento e ne mostreremo piu' in dettaglio le funzioni.

Questa pagina ha la sola funzione di piccola guida introduttiva per la lettura di informazioni e novita' sul programma. La parte del leone viene fatta dalle schermate di Search e Traffic , in cui l'utente puo' effettuare le ricerche dei file che gli interessano e visualizzare l'andamento del traffico in entrata e in uscita nel corso della connessione. La pagina Search mostrata nella foto sopra e' semplice ed intuitiva, e' divisa in due colonne: a sinistra il form per l'inserimento delle stringhe di ricerca, e a destra l'area di visualizzazione dei risultati ottenuti.

Si procede per passi successivi:. Se le parole sono piu' di una separarle semplicemente da uno spazio. Una volta selezionati e' sufficiente un doppio clic i file che ci interessano possiamo spostarci nella pagina dei trasferimenti, chiamata Traffic. La schermata, divisa in due parti come spesso troviamo anche in altri software similari, mostra due aree distinte relative al Download in alto e all'Upload in basso dei file.

Ogni trasferimento viene visualizzato con un'estrema ricchezza di dettagli: il nome del file, il tempo rimanente al termine del trasferimento, l'utente a cui si e' collegati, una barra orizzontale che indica la percentuale di progresso dell'operazione, la velocita' e molto altro ancora. Nella parte bassa della schermata e' inoltre presente un player di file multimediali Morpheus sfrutta Media Player di Windows che permette di ascoltare brani musicali o visualizzare filmati in Mpeg anche se il download non e' terminato.

In questo modo e' possibile verificare gia' da subito se il file multimediale e' proprio quello che stiamo cercando oppure no.

Santa Klaus Letter Capodanno Discoteche Marche universidade federal fluminense

Una caratteristica particolare fa di Morpheus un programma davvero unico, cioe' la possibilita' di prelevare un file da piu' fonti contemporaneamente suddividendolo in pezzi. La tecnica consiste nel massimizzare la banda a disposizione facendo si' che, se lo stesso archivio e' posseduto da diverse persone, il software possa scegliere quali tra queste offrono il miglior link verso di noi e finire cosi' in tempi piu' rapidi il download. Tra le altre peculiarita' di Morpheus ricordiamo:.

Il prelievo del software chiamato "Satellite" e' estremamente semplice: il file d'installazione occupa infatti meno di Kbytes, il che rende AudioGalaxy uno dei programmi meno esosi in termini di risorse disco e risorse memoria. Fondamentalmente la differenza sostanziale di questo software che ricordiamolo, gestisce soltanto archivi di MP3 con gli altri similari e' quella di separare la parte di ricerca da quella di puro trasferimento dei files.

Il satellite infatti non permette alcuna operazione di reperimento degli mp3, operazione che viene fatta direttamente attraverso un comune browser come Internet Explorer o altri similari. Il servizio AudioGalaxy non e' un Peer-to-Peer, ma a server centralizzato, il che significa che tutte le informazioni sugli utenti e sui brani condivisi dalla comunita' vengono gestite da un server centrale che immagazzina i dati e fornisce le risposte alle ricerche di brani di ciascun utente.

Questo sistema a server centrale, come abbiamo accennato per altri tipi di software che lo utilizzano, ha dei vantaggi e degli svantaggi: se infatti gode di una velocita' maggiore nel fornire le risposte alle ricerche degli utenti, di contro un sistema del genere potrebbe essere bersaglio di problemi legali, gli stessi in fondo che costrinsero i giudici amercani a imporre su Napster pesantissimi filtri contro il prelievo libero di brani coperti da Copyright.

L'inconveniente del server centralizzato e' proprio questo: sarebbe facile chiudere il servizio semplicemente chiudendo il database che lo gestisce. Anche AudioGalaxy ha adottato dei filtri contro il prelievo di alcune canzoni, tali filtri sono molto limitati e poco penalizzanti, tuttavia esistono e non e' escluso che in futuro possano aumentare per accontentare le richieste legittime di artisti o autorita' giudiziarie.

Nella foto in alto vediamo com'e' fatto il Satellite: un'interfaccia grafica di piccole dimensioni che puo' essere ridotta a icona oppure confinata nella System Tray. Mostra i trasferimenti di files in qualsiasi momento download e upload , il numero di brani ricevuti e trasmessi durante il periodo di connessione, e poco altro. Le informazioni statistiche sul prelievo o sull'invio di ciascun MP3 sono visualizzate nell'area bianca con i dati dei bytes trasferiti insieme ad un'indicatore di progresso in percentuale.

Restando in tema di funzioni, la parte del leone la fa invece l'interfaccia Web. Una volta registrati si ha accesso ad un'area personale sul sito AudioGalaxy , dove effettuare le ricerche di nuovi file da scaricare, visualizzare gli utenti connessi o cercarne uno in particolare, esaminare precisi generi musicali e cercare cosi' la musica che ci interessa di piu' tra quella disponibile in rete.

Ecco le caratteristiche di AudioGalaxy che fanno di questo programma un prodotto di cosi' largo successo:. Resume automatico: Immaginate di iniziare un download da un utente che dopo qualche minuto si disconnette dalla rete. Il file non viene perduto, il sistema cerca infatti in automatico un altro utente con lo stesso identico file per proseguire il download. Nel caso non lo trovasse, il satellite e' programmato per restare in attesa di un nuovo utente che collegandosi metta nuovamente in condivisione lo stesso brano.

A quel punto il download riprenderebbe dal punto di interruzione, fino al completo scaricamento della canzone. Richieste di file non presenti: Non importa che al momento il brano che vi interessa non sia presente tra gli utenti collegati: Audiogalaxy infatti e' in grado di registrare la vostra richiesta e metterla in attesa, in maniera tale che nonappena un utente collegandosi mette in condivisione il file, il download possa immediatamente cominciare.

Ottimizzazione della banda: AudioGalaxy e' capace di cercare automaticamente l'utente piu' vicino a voi, in modo da velocizzare al massimo il download del file richiesto e ridurre la banda necessaria per portarlo a compimento. Basse risorse macchina richieste: Il software Satellite occupa pochissimo spazio sull'hard disk, impegna poco la memoria e sfrutta in minima parte la CPU del PC in modo da lasciarvi liberi di lavorare o navigare come piu' vi piace. Funzioni avanzate di ricerca: L'interfaccia Web fornisce un vastissimo numero di opzioni per affinare e perfezionare le vostre ricerche.

Scarica anche: SCARICA MERGE MP3

E' possibile non solo scegliere il bitrate piu' adatto alle vostre esigenze, ma anche visionare tutte le canzoni di un determinato artista, controllare il giudizio critico degli utenti su una determinata band, partecipare a forum di numerosissimi artisti e molto altro ancora! Vediamo in dettaglio come funziona nelle prossime pagine.

La storia del File Sharing

Nell'introduzione abbiamo accennato al fatto che Imesh e' un software a rete centralizzata. Cio' significa che esiste un server centrale che raccoglie le informazioni sui file condifisi da ciascun utente, e le rende disponibili a seconda delle ricerche che gli vengono sottoposte. Tale sistema di rete e' simile a quello di Napster, ma privo o quasi, alcuni filtri sono presenti anche qui di limitazioni che intervengono sui file coperti da diritto d'autore. Terminata l'installazione del software, Imesh chiede all'utente pochi istanti per una rapida fase di configurazione.

Sono richiesti il login e la password da utilizzare per il collegamento dell'utente scelti a piacere , e alcuni altri dati opzionali. Viene quindi richiesta una scansione del disco rigido per individuare i file potenzialmente condivisibili, ma l'utente puo' tranquillamente scegliere di non effettuare tale operazione senza quindi offrire alcun archivio o brano musicale al prelievo da parte della comunita'.

Terminati i primi settaggi, il programma e' gia' pronto all'uso. Una volta connessi alla rete, le procedure di ricerca sono praticamente le stesse di tutti i software similari: in una riga si deve inserire la parola o le parole contenute nel file che ci interessa, e attraverso un controllo e' possibile stabilire a che tipologia appartiene il file: Audio, Video, Immagini, Software, Documenti.

Effettuata la ricerca, viene immediatamente proposta una lista di file disponibili con di fianco una fila di stelline sotto la colonna Availability. Le stelline indicano la disponibilita' del file all'interno della comunita'. Ovviamente piu' sono meglio e', in quanto aumenta la possibilita' da parte del programma di pelevare il file da altri utenti, e di differenziare maggiormente il download.

Imesh e' infatti dotato di una caratteristica comune anche ad un altro software Morpheus : la possibilita' di individuare piu' sorgenti di uno stesso identico file e iniziare il prelievo spezzando il file e differenziando i download, un po' come fanno attualmente i vari Download Accelerator, GetRight e tanti altri. L'immagine in alto mostra la schermata Uploads , che segnala quali file presenti sul nostro disco sono in corso di prelievo da parte di altri utilizzatori di Imesh. Degli upload vengono forniti dettagli quali il nome del file, l'utente che lo ha richiesto e lo status, cioe' quanti Bytes sono stati trasferiti e quanti ne restano alla fine dell'operazione.

Alla stessa maniera di software come Napster o WinMX, anche con iMesh e' possibile inserire in un'apposito elenco tutti gli utenti conosciuti, oppure che non vogliamo "lasciarci sfuggire". Come mostra la foto in alto all'utente e' data la possibilita' di memorizzare gli utenti online dall'archivio file piu' interessante, in modo che iMesh possa informare tempestivamente se uno di essi e' online oppure no.

L'interfaccia e' anche in questo caso molto ordinata: a sinistra compaiono gli utenti disponibili e nel caso uno di loro sia online, a destra viene visualizzato il suo archivio di file. L'ultima schermata utile si chiama Media Manager e unisce le stesse funzionalita' di Esplora Risorse di Windows con la sua classica struttura di directory ad albero con apposite funzioni di player per file multimediali.

E' possibile cosi' spostare i file prelevati nelle directory di appartenenza dopo averli prelevati e ascoltati, e tutto senza uscire dal programma per utilizzare altre applicazioni. Dopo la fase di installazione, il software impegnera' l'utente per un paio di minuti circa, chiedendo di indicare la directory dove i file verranno salvati temporaneamente, la cartella dove gli stessi file andranno spostati a download completato e infine la directory o le drectory, se piu' d'una dove gli utenti potranno accedere per prelevare cio' che piu' reputano interessante.

A questo proprosito occorre fare una certa attenzione affinche' non si mettano in condivisione cartelle con documenti di una certa riservatezza o comunque che non desiderate vengano diffusi a chiccessia. Vi verra' inoltre chiesto di indicare la velocita' della vostra connessione ad Internet: sono presenti numerose possibilita', che vanno dal semplice modem telefonico alla ISDN, alla ADSL e alle piu' veloci linee dedicate. Una volta conclusa la prima fase di configurazione del programma si passa all'utilizzo vero e proprio del software: trovare cioe' i file che ci interessano tra gli utenti della comunita' e prelevarli nel modo piu' veloce.

Bearshare si divide in diverse sezioni o cartelle. La prima e' quella chiamata Hosts , che contiene i nomi dei computer della Rete a cui il nostro programma e' connesso o sta cercando di collegarsi.

Santa Klaus Letter Capodanno Discoteche Marche universidade federal fluminense

Il metodo di ricerca e di connessione agli host e' lo stesso di tutti i cloni Gnutella: il programma si collega innanzitutto ad un "redirector", cioe' ad un sito che fornisce una lunga lista di utenti gia' collegati recentemente, che possono fare da tramite per l'aggancio alla rete. La schermata indica oltre al nome dell'host, anche il tempo di collegamento, il numero e lo spazio occupato dai files condivisi, la versione di programma utilizzata e la larghezza di banda impegnata da quel canale specifico.

Una volta connessi stabilmente ad uno o piu' tra i computer che fanno parte della Rete gli host a cui siete connessi provvederanno poi ad instradare le vostre ricerche agli utenti adiacenti, e cosi' via fino a coprire tutta la Rete possiamo iniziare ad effettuare le ricerche dei file che piu' ci interessano.

La sezione questa volta si chiama " Search ", e ha proprio questa finalita'. Il funzionamento e' semplicissimo: nella parte bassa della finestra trovate una riga dove potete inserire la parola o le parole chiave che verranno poi utilizzate per la ricerca.

Tutti i file che conterranno quelle parole verranno visualizzati sullo schermo con i dati degli utenti che li possiedono: dimensioni, nome completo, larghezza di banda e qualita' del servizio, tempo di attivita' dell'host dalla sua comparsa in rete, numero IP, e cosi' via.