Skip to content

INFOPARTNER.INFO

Scarica E Guarda

SCARICA MODELLO CERTIFICAZIONE RITENUTA DACCONTO


    Da questo link (modello editabile) é possibile scaricare gratis un modello certificazione ritenuta d'acconto compilabile in formato pdf, da scaricare, compilare. La certificazione unica per le ritenute di acconto, modello, istruzioni e Clicca qui per scaricare il modello certificazione unico CERTIFICAZIONE. DEI COMPENSI E DELLE PROVVIGIONI. ASSOGGETTATI A RITENUTA ALLA FONTE. (art. 4 del D.P.R. 22 Luglio , n. ). DATI DEL. Entro il 28 febbraio di ogni anno il sostituto d'imposta è tenuto ad inviare al soggetto percipiente la certificazione della ritenuta d'acconto. i seguenti compensi meglio specificati in calce, con indicazione delle ritenute d' acconto IRPEF, operate nella misura del 20% e versate nei termini di legge.

    Nome: modello certificazione ritenuta dacconto
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file:43.15 MB

    SCARICA MODELLO CERTIFICAZIONE RITENUTA DACCONTO

    Pertanto, la ritenuta dovrà essere applicata anche qualora non sia indicata in parcella. Il versamento della ritenuta dovrà essere effettuato entro il giorno 16 del mese successivo alla corresponsione del compenso al professionista con il modello di pagamento unificato F Condividi articolo su:. La mia commercialista mi ha chiesto le ricevute di prestazione occasionale e i bonifici che attestassero i pagamenti dicendomi che in caso lui avrebbe pagato la relativa multa.

    Io non sapevo affatto di questa Dichiarazione da fare, nè la mia commercialista mi ha chiesto di farla. Ma a chi andrebbe eventualmente consegnata? Sono ancora in tempo? La ringrazio.

    O meglio, è possibile fare una rettifica delle documentazioni inviate, ma è molto più semplice fare il recupero, quindi non chiederla. Anche se sei un professionista in regime forfettario.

    In essa sono indicati tutti i compensi che hai percepito e le ritenute, anche quelle applicate per errore. A questo punto non dovrai fare altro che richiedere il rimborso con la Dichiarazione dei Redditi.

    Cosa fare? Pertanto, se ti accorgi che il tuo fornitore ha fatto un errore o ignorava il tuo regime fiscale , chiedigli semplicemente di riemettere la fattura senza ritenuta. Volendo potresti anche decidere di versarla e pagare al fornitore il netto.

    E scegliere di effettuare le trattenute non ti impedisce di restare comunque un professionista forfettario. Ricordati solo che in questo caso dovrai presentare il modello e inviare ai tuoi fornitori la Certificazione Unica.

    Forfettari e ritenuta d'acconto. Non so se ai tempi il governo fece anche questo ragionamento, ma è sicuramente un buon motivo. Vi ricordiamo che la trasmissione del modello all'Agenzia delle Entrate deve avvenire per via telematica in una delle seguenti modalità di invio:.

    La certificazione unica autonomi, detta anche Cu autonomi, è un modello che serve ai sostituti d'imposta per trasmettere per via telematica all'Agenzia delle Entrate, i dati fiscali, contributivi e tributari dei lavoratori. I dati contenuti nel modello CU devono essere trasmessi all'Ade entro determinate scadenze:.

    Per tutti gli autonomi, sia a progetto che occasionali che professionisti con partita IVA, le aziende committenti, in qualità di sostituti d'imposta, sono obbligate a rilasciare la certificazione unica ai lavoratori di cui si sono avvalsi. Nella certificazione unica autonomi, i dati da indicare sono: compensi lordi : ossia, i compensi che sono stati corrisposti al lavoratore autonomo.

    Nella fattispecie nella Cu devono essere distinte le somme soggette e non soggette a ritenuta, imponibili, le ritenute operate in acconto e a titolo di imposta, le addizionali IRPEF regionali e comunali. Per scaricare il modello e istruzioni :.